Web Applications: JBWT Oracle Forms Converter

Bridge Consulting ha realizzato un tool che consente di creare automaticamente un form Java a partire da un form sviluppato con Oracle Forms.
Lo strumento permette di abbandonare le architetture client/server fino ad oggi utilizzate per sistemi tipicamente gestionali, trasformando le vecchie applicazioni orientate alla gestione dei dati in applicazioni web, su piattaforma java ed interfaccia HTML. Il risultato è un’applicazione con interfaccia utente ricca, interattiva e solida al pari di quelle sperimentate nel client/server. Utilizzando jBWT OFC, Bridge Consulting offre un servizio di conversione per accompagnare i propri clienti su una piattaforma moderna ed aperta, sulla quale costruire la futura infrastruttura applicativa aziendale. Il tool di conversione è certificato sulle versioni 6i, 10g, 11g e 12c di ORACLE FORMS. Il processo automatico trasporta nei form Java la struttura completa del form Oracle, restituendo un oggetto funzionante, comprensivo della lettura e dell’aggiornamento dei dati presenti sul Database.

GLI ELEMENTI PRESI IN CONSIDERAZIONE INCLUDONO:

Blocchi e relativi attributi; Campi e relativi attributi; Relazioni e relativi attributi; Statement DML; Toolbar; LOV; Filtro di ricerca Enter Query Mode; Unità di misura.

A LIVELLO DI LAYOUT, SONO RISPETTATE LE IMPOSTAZIONI ORIGINARIE RELATIVE A:

Form Mono e Multi occorrenza; Posizionamento fra blocchi; Posizionamento dei campi in blocchi mono occorrenza.

ALLO SCOPO DI GARANTIRE IL FUNZIONAMENTO DI BASE DELLE MASCHERE, VENGONO ANCHE REPLICATI I TRIGGER

Post-query; Pre-insert.

PER RENDERE LA NUOVA APPLICAZIONE FUNZIONALMENTE EQUIVALENTE A QUELLA ORIGINALE, SARÀ NECESSARIO PROCEDERE CON ALCUNI INTERVENTI DI POST-CONVERSIONE:

Adattamenti di layout nei form più complessi; Implementazione dei trigger non convertiti automaticamente, tramite: Spostamento del PL-SQL dal form originario a stored procedure su DB, Riscrittura in Groovy, se preferibile.

I sorgenti generati sono oggetti indipendenti dai form Oracle originali, che non saranno ulteriormente necessari per le successive fasi di manutenzione correttiva ed evolutiva.

LE APPLICAZIONI RISULTANTI PRESENTANO LE SEGUENTI CARATTERISTICHE:

Applicazioni Java conformi agli standard J2EE; Fruibili con i principali servlet engine (Tomcat, JBoss, WebLogic, WebSphere, Glassfish); Interfaccia HTML, Compatibili con i principali internet browser grazie a Google Web Toolkit (GWT); GUI funzionalmente ricche (master-detail, tab, lov); Approccio conversazionale tramite AJAX (motori asincroni di validazione e calcolo on-line); Compatibili con database relazionali corredati di driver JDBC (Oracle, DB2, SQL Server, Sybase, Informix, MySQL, Postgres).

MODULO CLIENT:

È composto da un insieme di classi in linguaggio Java. Le classi rappresentano il disegno del form e la gestione degli eventi (es. salvataggio, validazione ecc.). Comunica con il server tramite chiamate Ajax verso servizi REST.

PRINCIPALI COMPONENTI:

SmartGWT Widget JS e loro estensioni custom,
GWT Convertitore da Java a JavaScript,
JSON Comunicazione client-server,
JSNI Integrazione con JavaScript nativo.

MODULO SERVER:

È una web application Java. Utilizza Spring Framework per MVC, Espone servizi Rest per l’interazione con il client. È suddivisa a layer per la separazione della business logic dagli altri componenti. La persistenza su database avviene mediante il pattern DAO.

PRINCIPALI COMPONENTI:

Classi base java Java Development Kit;
Spring Framework Framework (MVC, Rest, …);
Apache Commons Estensione java base;
Jasper Reports Engine integrato report;
Quartz Job scheduler;
Groovy Scripting language;
Jax-WS Web service.

SISTEMA DI BACK OFFICE DI PUNTO VENDITA

IN CORSO DI ATTIVAZIONE

Bridge ha realizzato nel 2004, su piattaforma Oracle Forms, un’applicazione multi-società e multi-negozio, finalizzata alla copertura funzionale dell’area di front-end e caratterizzata dall’acquisizione real-time data collect di casse e bilance.

Tale sistema, consente, ad alcune importanti aziende della grande distribuzione operanti sul territorio nazionale, di ricevere dai sistemi centrali articoli, promozioni e prezzi. Fra i compiti dell’applicazione sono inclusi l’alimentazione dei dispositivi di vendita, la stampa dei cartellini, la gestione di fatturazione e resi.

L’applicazione può essere centralizzata in istanze multiple capaci di contenere più di un negozio ciascuna. E’ anche possibile prevedere istanze localizzate a punto vendita, generalmente indicate per negozi di grandi dimensioni.

La particolare architettura modulare e flessibile permette di effettuare piloti e rollout progressivi nonché garantisce procedure di fast recovery a fronte di crash, in tutte le configurazioni.

A partire dal 2016, l’applicazione è stata trasformata in una web application con il supporto di jBWT Oracle Forms Converter, mantenendo l’approccio funzionale preesistente e minimizzando la necessità di formazione agli addetti di punto vendita.

L’attività di conversione ha coinvolto 120 form che sono adesso fruibili nella nuova infrastruttura.